L'OFFICIEL NL_3.16_COVER
09.03 DESIGNER
ELISABETTA FRANCHI PER ‘L’OFFICIEL OLANDA’
GALLERIA
Il magazine del settore scopre il mondo della Fashion Designer tra moda ed impegno animal-free

L’OFFICIEL OLANDA - Marzo 2016

L’Officiel Olanda scopre il mondo di Elisabetta Franchi ed i progetti ‘animal free‘ perseguiti dalla Designer.

Ethical and Cool.
Da Atelier di 5 persone ad azienda con 150 dipendenti. La visione di Elisabetta Franchi va oltre la moda e guarda anche all’ambiente e al sociale: azienda ecosostenibile e ‘dog friendly’, adesione alle norme Animal Free Fashion, progetti con la LAV e 4 Betty Dolls per denunciare i femminicidi.

Elisabetta Franchi è un’anti-diva. Un donna forte, con idee chiare e valori solidi. La ragazza che nel 1996 creò Le Complici, il primo atelier con cinque dipendenti, sognava in grande ed era grata alle prime esperienze come commessa: “Ho imparato a osservare la gente, a capire quello che le clienti cercano”. Oggi è una donna di 47 anni orgogliosa dei sogni realizzati: il marchio omonimo conta 150 dipendenti divisi tra l’headquarter e di Bologna e il nuovo showroom di via Tortona, e da tre anni si è reinventato in chiave eco- sostenibile e animal friendly. La svolta etica è segnata dalla collaborazione – stampa sui cartellini – con la LAV e l’adesione alle norme della Animal Free Fashion: “E’ stato un percorso di consapevolezza, alla base del quale c’è il mio amore per queste creature. Ma anche prima, non sono mai stata una “cacciatrice”. Con l’ascesa del marchio mi sono sentita in dovere di comunicare alle persone quello che già facevo a casa: non ho mai avuto una pelliccia, e ho deciso che anche i pochi materiali di origine animale presenti nelle collezioni – principalmente pelle di vitello – non dovevano più esserci. Oggi l’imbottitura dei piumini è solo sintetica e gli altri prodotti tutti ecologici. Uccidere gli animali per vestirsi è l’opposto di essere cool”.

La Elisabetta Franchi è anche la prima azienda di moda in Italia ad aver avviato un programma di dog hospitality per i dipendenti, che possono così portare i loro cuccioli al lavoro. “Io ho cinque cani e volevo che anche chi lavora per me si sentisse libero di farsi paladino degli animali”. I 140 mila follower su instagram, restano colpiti nel trovarsi di fronte una donna semplice, che oltre ad essere una stilista affermata è anche compagna e mamma: “In un mondo dove niente ha più valore, voglio riuscire a trasmettere che avere successo e avere una bella famiglia è possibile. Troppo a lungo le donne sono state sommerse di stereotipi, come quello che chi fa carriera è inavvicinabile e fa una vita terribile. Non è vero. La vita è tanto altro, basta fare dei sacrifici”. E lei lo dimostra postando le foto dei momenti più intimi con il compagno e i due figli, Ginevra e Leone.

Un’imprenditrice creativa, ma soprattutto una donna autentica che non si ferma mai.

ULTIMI POST